La città che si muove.

0

La città che si muove.
Incontro / dibattito pubblico con i candidati a sindaco per la città di Marcianise.

La “Città che si muove” è stata un’iniziativa fortemente voluta da tutti i soci di MarcianiseInBici Fiab, per la quale i candidati a sindaco delle prossime elezioni amministrative sono stati invitati a rispondere a cinque domande sulla mobilità sostenibile e a confrontarsi in un incontro pubblico.

Tre di loro hanno risposto positivamente, così come i nostri concittadini che hanno aderito con grande entusiasmo. Questa è la dimostrazione che a Marcianise è molto sentito il tema della mobilità sostenibile, forse in parte anche grazie al nostro costante operato di questi ultimi anni, fatto di eventi e incontri per la promozione dell’uso quotidiano della bicicletta.  Così come MarcianiseInBici, anche altre associazioni che operano sul nostro territorio hanno promosso incontri pubblici monotematici con la partecipazione dei candidati a sindaco, perché hanno iniziato a porsi in maniera critica nei confronti della politica, avendo compreso bene il proprio ruolo all’interno di una città. Insomma, l’asticella del dibattito politico si è innalzata grazie anche a queste iniziative, riuscendo a garantire quella correttezza tra gli avversari politici che tutti gli incontri e i dibattiti di questo tipo dovrebbero avere.

Durante il dibattito le risposte non sono state scontate, anzi, hanno evidenziato la volontà dei tre candidati ad approfondire le tematiche in questione, al contrario di quanto espresso nei loro programmi – e ci riferiamo a tutti e quattro i candidati a sindaco – in cui la mobilità sostenibile ha avuto poco spazio, mentre la parola bicicletta compare addirittura una o due volte. Poco, troppo poco, anzi zero. E allora da qui la necessità di organizzare un incontro pubblico su un tema per noi importantissimo a cui noi vogliamo che il nuovo sindaco dia ampio risalto quando si troverà ad amministrare la nostra città.

Diverse risposte sono risultate più interessanti, come ad esempio la consapevolezza che serve necessariamente la messa in opera di un trasporto pubblico anche per disincentivare l’uso dell’automobile privata, l’introduzione di aree soste a pagamento per le auto, la creazione di zone 30 e isole pedonali. Altre proposte, invece, non ci hanno convinti, e ci riferiamo all’obbligatorietà del casco, oppure al ricorso di un sistema di bike sharing che pensiamo sia inutile oltre che costoso in una città relativamente piccola come Marcianise. Inoltre, si è parlato della costruzione di nuovi parcheggi nel centro storico, una soluzione questa che sappiamo bene non risolverà certo il problema del traffico, anzi, aumenterà solo il numero delle auto.

Un segnale positivo, però, arriva dalla volontà che i tre candidati a sindaco hanno di collaborare con associazioni come la nostra per migliorare la mobilità nella città. Numerose sono le idee che intendiamo proporre e discutere insieme alla prossima amministrazione comunale, richiamando la partecipazione attiva dei cittadini di Marcianise mediante l’organizzazione di tavoli tematici.

Di seguito riportiamo i video della manifestazione “La città che si muove”. Buona visione.

Domanda 1:Che importanza dai al tema della mobilità sostenibile all’interno del tuo programma elettorale, e in che modo intendi attuarne politiche a sostegno?

Risposta Abbate

Risposta Guerriero

Risposta Delle Curti

Domanda 2:
E’ prevista una riorganizzazione del trasporto pubblico locale integrato? Se sì, come intendi intervenire a riguardo; se no, perchè?

Risposta Guerriero

Risposta Delle Curti

Risposta Abbate

Domanda 3:
Per la tua idea di città, prevedi zone a tra¬ffico limitato, zone 30, isole ambientali? Se sì, per quali spazi ritieni debbano essere introdotte?

Risposta Delle Curti

Risposta Abbate

Risposta Guerriero

Domanda 4:
A favore di una mobilità sostenibile, in che modo ritieni sia possibile disincentivare l’uso dell’automobile?

Risposta Abbate

Risposta Guerriero

Risposta Delle Curti

Domanda 5:
E’ necessario e importante attuare interventi di bonifica nelle aree periurbane, a sostegno di un ambiente più sano e vivibile. In che modo pensi si possa agire?

Risposta Guerriero

Risposta Delle Curti

Risposta Abbate

Le foto dell’evento

Share.

About Author

Leave A Reply