Uno scienziato a pedali.

0

di Emanuela Dattolo (Segretario FIAB Avellino)

È in libreria da diversi mesi un libro scritto a quattro mani da Domenico D’Alelio ed Emilio Rigatti.  Uno scienziato a pedali (sottotitolo: inseguendo l’oro blu dalle dune del Molise al Golfo di Napoli, Ediciclo Editore) è il resoconto del ciclo-viaggio di divulgazione scientifica “Mesothalassia”, realizzato nel 2015 da ricercatori italiani impegnati nelle Ricerche Ecologiche di Lungo Termine su ecosistemi (Rete LTER-Italia) e biodiversità (LifeWatch). Mesothalassia faceva parte delle iniziative CNRxEXPO2015 ed è stato patrocinato dalla Stazione Zoologica di Napoli, da diversi istituti del Consiglio Nazionale delle Ricerche ed Università, nonché da numerose associazioni culturali ed ambientaliste italiane, come la stessa FIAB. L’esperienza di Mesothalassia è stata replicata da “Terramare – il racconto del cambiamento tra foreste, laghi e mare”, organizzata dallo stesso team nel 2016.

 

Nel viaggio Mesothalassia, gli scienziati a pedali, un gruppo di eccentrici ricercatori ed educatori accompagnati dalla presenza di Emilio Rigatti in veste di cronista, hanno percorso assieme ai cittadini un itinerario di circa 600 km attraversando l’Italia di largo in dieci tappe. Pedalando sulle strade di Molise, Puglia, Basilicata e Campania, i ciclo-scienziati hanno dato vita a un circo itinerante per grandi e piccini, fatto di microlezioni, laboratori e attività di campo, raccontando alla gente l’acqua come fonte di cibo, energia e biodiversità. Uno scienziato a pedali è il racconto appassionato di quella spedizione, pianificata al dettaglio ma condotta con un briciolo di follia. Le voci pedalanti e narranti: uno scienziato sensibile alla scrittura (Domenico D’Alelio, ricercatore e presidente di FIAB Avellino) e uno scrittore sensibile alla natura (il prof. Emilio Rigatti). Due voci diverse dirette verso un’unica meta: portare tra la gente le scienze dell’ambiente mettendole in viaggio sulle ruote di una bici.

Uno scienziato a pedali è un libro che miscela il racconto di viaggio, dei territori attraversati e degli incontri fatti dalla carovana a pedali, con la narrazione della scienza, dell’ecologia (ovvero, di come funziona la natura) e della biodiversità (ovvero, quanto è diversa la natura). Per la sua natura “ibrida”, il libro sta destando molto interesse presso i più diversi contesti culturali, dalla comunicazione della scienza alla narrativa.

 

Share.

About Author

Comments are closed.